slideshow 1 slideshow 2 slideshow 3

Overview

LINK, costituito nel maggio 2000 come Laboratorio Nazionale di Comunicazioni Multimediali, è uno dei tre Laboratori Nazionali del CNIT (Consorzio Nazionale Interuniversitario per le Telecomunicazioni). 

Nel corso degli anni ha acquisito provate competenze in svariate tematiche riguardanti le tecnologie dell’informazione e delle telecomunicazioni, fino a coniugare il paradigma “Internet of Things”, un modo innovativo di concepire l’interconnessione in rete di una varietà di “oggetti” come sensori, cellulari, PDA, dispositivi RFID e strumenti di misura ognuno in grado di interagire con ciascun altro cooperando in maniera intelligente per raggiungere obiettivi comuni.

Ha due sedi operative, una a Napoli presso il complesso di Monte S.Angelo dell'Università di Napoli Federico II e l'altra a Cagliari presso il Parco Tecnologico Polaris di Sardegna Ricerche in Pula.

Partecipa a progetti di ricerca fondamentale e applicata finanziati dall'Unione Europea, da Enti Nazionali (Ministeri, ASI, CNR) e Agenzie Internazionali (ESA, UNESCO), e svolge/ha svolto attività di consulenza per numerose aziende quali Abbeynet, Alenia Aeronautica, Alinari, Ericsson Sweden, HP U.S.A., IBM Italia, Selex-Communications, ST Microelectronics, Telecom Italia Lab, TIM, Vitrociset.

Upload File: 

Progetto ITINERE

Progetto ITINERE (InTegrated INteroperable systEm for Railway Enhanced applicationsBando Sportello per l'Innovazione (POR CAMPANIA FESR 2007/2013  - CUP: B38C12001320007)

Inizio attività di Ricerca Industriale e Sviluppo Sperimentale: 1 Novembre 2014

Termine attività di Ricerca Industriale e Sviluppo Sperimentale30 Aprile 2016

Capofila: Gematica s.r.l.

Soggetti attuatori: CNIT - Laboratorio Nazionale di Comunicazioni Multimediali, Dipartimento di Ingegneria Industriale e dell'Informazione della Seconda Università degli Studi di Napoli (SUN).

Coordinatore scientifico di progetto: Prof. Massimo Ficco - SUN

Coordinatore scientifico CNIT: Ing. Amedeo Scarpiello 

Obiettivo del progetto: il progetto ITINERE ha come obiettivo lo studio, l’analisi e la realizzazione di nuove soluzioni per il potenziamento, l’integrazione e l’interoperabilità dei sistemi per il controllo e la gestione del traffico ferroviario metropolitano, in grado di ridurre i costi di integrazione e di manutenzione e, nel contempo, di migliorare il livello di affidabilità e la sicurezza del sistema. In questo progetto, il Laboratorio Nazionale di Comunicazioni Multimediali del CNIT si occupa dello studio, dell’analisi e della progettazione di un modem BPLC (Broadband PowerLine Communications) che sfrutta la linea di alimentazione elettrica del treno per trasmettere i dati di segnalamento per il conducente. Inoltre, il paradigma BPLC permette di trasmettere i dati di infotainment a bordo treno per i passeggeri (come informazioni turistiche, contenuti multimediali, ecc). La sfida tecnologica è rendere la tecnologia BPLC "compatibile" con un mezzo fisico non progettato per la trasmissione dati ma per il trasporto di corrente elettrica a media/bassa tensione, tenendo anche conto dei disturbi elettromagnetici introdotti dal treno stesso, ovvero dai motori e dagli apparati elettrici di bordo.

Progetto Se@ME

Progetto Se@ME (Sustainable e-maritime @ssistance for Maritime Employees, Passengers and Yachtsmen)

Bando CAMPUS per progetti di Ricerca Industriale e Sviluppo Sperimentale (POR CAMPANIA FESR 2007/2013 - CUP:B27I12000170007)

Inizio attività di Ricerca Industriale e Sviluppo Sperimentale: 1 Ottobre 2012

Termine attività di Ricerca Industriale e Sviluppo Sperimentale: 31 Dicembre 2015

Capofila: INARME S.p.A.

Soggetti attuatori: CNIT - Laboratorio Nazionale di Comunicazioni Multimediali, RINA S.p.A.,  Sync Lab S.r.l, GESAN S.r.l, ELISHIP S.r.l., CRB, IB S.r.l., CNR-ICAR, CNR-IREA, CNR-IBB, CNR-IMM, Dipartimento per l’Ingegneria dell’Università degli Studi di Napoli Parthenope

Coordinatore scientifico di progetto: Ing. Giuseppe De Pietro - CNR ICAR

Coordinatore scientifico CNIT: Ing. Amedeo Scarpiello 

Obiettivo del progetto: sviluppare conoscenza ed applicazioni basate sulle tecnologie della conoscenza, individuando come primo ambito applicativo quello della tutela della salute delle persone in mare, siano essi lavoratori marittimi occupati a bordo di navi commerciali, da pesca e da diporto, passeggeri di traghetti e navi da crociera, yachtsmen e ospiti su imbarcazioni da diporto di ogni stazza, e in generale qualunque persona che per ragioni professionali o di turismo si trovi a bordo di una imbarcazione in navigazione. L’idea portante è quella di mettere a sistema un insieme di competenze, metodologie e tecnologie (nuove e/o esistenti) dei settori dell’ ICT e della Salute funzionali, tra l’altro, alla costituzione di un primo nucleo di un sistema di tecnologie della conoscenza per il Mare a livello nazionale. 

In questo progetto, il Laboratorio Nazionale CNIT di Comunicazioni Multimediali di Napoli si occupa dello studio, dell’analisi e della definizione di interfacce ed ambienti di teleassistenza collaborativi, nonchè della tele-formazione del personale di bordo per lo svolgimento di mansioni di assistenza sanitaria e di manutenzione tecnica degli apparati di bordo.

Progetto MC3-Care

Progetto MC3-Care (Mobile Continuous Connected Comprehensive - Care)

Bando PON R&C (PON01_03096 - CUP:B61H12000380008)

Inizio attività di Ricerca Industriale e Sviluppo Sperimentale: 1 Luglio 2012

Termine attività di Ricerca Industriale e Sviluppo Spermentale a seguito di proroga: 31 Ottobre 2015

Capofila: Telecom Italia

Soggetti attuatori: CNIT - Laboratorio Nazionale di Comunicazioni Multimediali, Enegineering S.p.A., NEXT S.p.A.

Coordinatore scientifico del progetto: dott.ssa Giovanna Larini 

Obiettivo del progetto: realizzare una piattaforma tecnologica integrata per registrare, sincronizzare e condividere dati e informazioni sulla salute e sugli stili di vita dei cittadini mediante smartphone e tablet di ultima generazione dotati di interfacce wireless di tipo cellulare e WiFi, coniugando tutti gli aspetti innovativi in gioco dal punto di vista tecnologico, economico e sociale.

In tale contesto il Laboratorio Nazionale CNIT di Comunicazioni Multimediali di Napoli svolge attività di analisi e definizione dell’architettura di rete wireless eterogenea usata sia per la trasmissione dei dati acquisiti da vari sensori biomedicali verso il Centro Servizi, sia per ricevere informazioni dal Centro Servizi sul terminale mobile del cittadino/utente, valutando soluzioni innovative basate sull’utilizzo dinamico dello spettro (paradigma Cognitive Radio) compatibili con soluzioni 4G/LTE (in collaborazione con l'UdR-CNIT dell'Università di Napoli Federico II), e studiando ed analizzando paradigmi tecnologici per l’ottenimento dei requisiti in termini di Qualità del Servizio (QoS, Quality of Service), anche facendo ricorso a tecniche di codifica scalabile lossy-to-lossless per la trasmissione di immagini diagnostiche su terminale mobile con supporto alla selezione di regioni d'interesse (RoI) da parte dell'utente (in collaborazione con l'UdR-CNIT dell'Universita di Napoli Federico II). Inoltre, il Laboratorio CNIT di Napoli, in collaborazione con l'UdR-CNIT dell'Università di Firenze, si occupa della definizione di tecniche di localizzazione cooperativa.

Progetto HABITAT

Progetto HABITAT (HArBour traffIc opTimizAtion sysTem)

Bando PON R&C (PON01_01936 - CUP:B31C11000790005)

Inizio attività di Ricerca Industriale e Sviluppo: 1 Novembre 2011

Termine attività di Sviluppo Spermentale a seguito di proroga: 31 Dicembre 2015

Capofila: Vitrociset S.p.A.

Soggetti attuatori: CNIT, CNR‐IREA, Grimaldi Compagnia di Navigazione S.p.A., Laboratorio Tevere s.r.l., Reply S.p.A., Rina Services S.p.A., Infobyte S.p.A., Rotospeed Multimedia s.r.l., Università della Calabria, Università degli Studi di Salerno

Coordinatore scientifico del progetto: Prof. Fabrizio BerizziLaboratorio Nazionale CNIT sul Radar e sui Sistemi di Sorveglianza (RaSS) - Pisa

Obiettivo del progetto: ricerca, sviluppo prototipale, test e validazione di un sistema integrato, prevalentemente lato porto, per il controllo ed il supporto della navigazione nell’ultimo miglio marittimo di tipo “all vessel, all weather, all day”.

In questo contesto il Laboratorio Nazionale CNIT di Comunicazioni Multimediali di Napoli svolge attività di ricerca e sviluppo di un’infrastruttura di telecomunicazioni ad elevata qualità di servizio, basata sulla combinazione dei paradigmi Wireless Sensor Networking e Ad‐Hoc/Mesh Networking, nonchè Cognitive Radio, per l’interconnessione dei sistemi sensoristici (radar, sensori EO/IR, ondametri, etc) e la trasmissione di dati e segnalazioni di controllo e sincronismo, da e verso la sala di controllo portuale.